Grande prova di cuore per la Union, Vicenza si impone per 36 a 19

Grande prova di carattere della Rugby Udine Union FVG, che resta in partita fino ad una manciata di minuti dalla fine. Alla fine però è Vicenza a passare per 36 a 19.

Rangers Rugby Vicenza vs Rugby Udine Union FVG

La cronaca

Una grande prova di carattere quella offerta dalla Union Udine FVG oggi sul campo dei Rangers Vicenza. Sotto nel primo tempo per 26 a 7, i bianconeri nella ripresa si sono rimboccati le maniche arrivando a distanza di sorpasso.

Ma nei minuti finali, sul 26 a 19 per i veneti, questi ultimi hanno infilato il piazzato fatale che li ha riportati oltre il break. A quel punto per Udine è stato il black out e sono arrivate altre due mete a gonfiare oltremisura il passivo.

Vicenza ha ipotecato la vittoria nella prima mezz’ora con una raffica di tre mete che hanno annichilito i friulani. Per i quali c’è voluta un’invenzione del solito Flynn per rompere il ghiaccio. Il neozelandese al 35′ ha recuperato palla su un errore della linea arretrata biancorossa, è sgusciato via alla sua maniera e con un calcetto rasoterra in area di meta si è “apparecchiato” la marcatura.

La prima frazione si è chiusa con un altra meta del Vicenza, ma nella ripresa Udine, con una mischia che ha retto eroicamente per tutta la partita (un encomio particolare al pilone Raffaele Picchietti), si è rifatta sotto. Prima con una meta di Rigutti, propiziata da un’altra invenzione di Flynn (che ha vinto nettamente il duello personale con il suo dirimpettaio, l’ex azzurro Mirco Bergamasco), e poi con Menegaldo, che finalizza una serie di efficaci pick and go.

A quel punto però, ad un passo dall’impresa, Udine si è sciolta. I vicentini hanno cambiato l’intera prima linea e si sono messi a piazzare ogni punizione favorevole. La prima non è andata a buon fine, la seconda sì. Di nuovo distanziati di 10 punti, i bianconeri si sono fatti infilare negli ultimi scampoli di partita da altre due mete per un punteggio finale di 36 a 19 decisamente troppo severo.

Il commento

“Peccato – è il commento del dirigente Riccardo Sironi – i ragazzi hanno giocato con il cuore e si erano quasi costruiti le condizioni per il sorpasso. Qualche errore veniale ci è costato fin troppo caro. Loro hanno vinto la sfida attorno ai raggruppamenti ed ai punti d’incontro, ma stavolta non si può rimproverare nulla ai nostri ragazzi, che, ripeto, oggi hanno giocato con il cuore”.

Il tabellino

Vicenza, “Rugby Arena” – Domenica 28 gennaio 2018.
Rangers Rugby Vicenza vs Rugby Udine Union FVG: 36-19 (pt 26-7) mete 5-3.

Marcatori: primo tempo: 19’ meta Santinello tr. Cipriani (7-0), 23’ meta Montenegro (12-0), 29’ meta Cipriani tr. Cipriani (19-0), 35’ meta Flynn tr. Tarantola (19-7), 37’ meta Cipriani tr. Cipriani (26-7);
secondo tempo: 44’ meta Rigutti (26-12), meta Menegaldo tr. Tatantola (26-19), 76’ cp Cipriani (29-19), 80’ meta Peron, tr. Cipriani (36-19).

Rangers Rugby Vicenza: Montenegro, Zimello (40’ Camponogara), Bergamasco, Gastaldo, Meneguzzo, Cipriani, Boscolo, Torregiani, Santinello, Piantella (71’ Berton), Stanica (49’ Nicoli), Folco (40’ Peron), Messina (47’ Sonzogni), Zatton, Cenghialta.
A dispsoizione: Furegon, Meneghello, Franchini.
Allenatore: Roux – Faggin.

Rugby Udine Union FVG: Tarantola, Zorzetto, Flynn, Marconato, Rigutti, Bombonati, Balzi, Picchietti, Properzi Curti, Menegaldo, Amura (57’ Morandini), Giannangeli (57’ Rugger), Morosanu, Del Tin, Picchietti.
A dispsosizione: Macor, Barella, Groza, Muzzi, Barbui.
Allenatore: Michael Dwyer.

Arbitro: Pastore.
GdL: Favero, Bellinato.
Cartellini: 14’ Picchietti (Rugby Udine Union FVG), 54’ Piantella (Rangers Rugby Vicenza), 66’ Sonzogni (Rangers Rugby Vicenza).
Calciatori: Cipriani 5/7 (Rangers Rugby Vicenza), Tarantola 2/3 (Rugby Udine Union FVG).
Man of the match: Torregiani (Rangers Rugby Vicenza).
Note: Giornata calda e soleggiata, terreno in ottime condizioni, 450 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Rangers Rugby Vicenza: 5; Rugby Udine Union FVG: 0.

Le altre formazioni bianconere

Nel frattempo anche la formazione Cadetta in C1 ha perso al “Gerli” con il Rugby Piave per 31 a 22, così come l’Under 18, che a Casale sul Sile è stata protagonista di quella che coach Maurizio Teghini ha definito la peggior prestazione stagionale (risultato: 30 a 3 pre i trevigiani). A risollevare gli animi ci ha pensato l’Under 16, vittoriosa per 29 a 12 con il Bassano (5 mete a 2).

Per l’Ufficio Stampa: Piergiorgio Grizzo

,
A Gorizia (Friuli-Venezia Giulia) sale la “febbre” azzurra
A Redipuglia gli Azzurrini ricordano i caduti della Grande Guerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; consulta la nostra informativa