Udine torna a vincere: battuto il Valpollicella per 19 a 14

Vittoria rigenerante dell’Udine, che sul rettangolo del “Gerli” si impone per 19 a 14 con il Valpolicella al termine di una partita rocambolesca.

Udine torna a vincere

Nella foto: il centro bianconero Marconato in fuga.

Avvio shock e finale thrilling oggi allo stadio “Gerli”, ma questa volta è l’Udine a sorridere. I bianconeri tornano a vincere e lo fanno superando per 19 a 14 la terza in classifica, il Valpolicella, al termine di una partita dove è successo di tutto. Cinque cartellini gialli e due rossi, due scazzottate da saloon, una conduzione di gara non sempre intellegibile e due recuperi interminabili sia alla fine del primo tempo che dopo l’ottantesimo.

La cronaca

Pronti, via e il Valpolicella è già in meta: i veronesi sfruttano al meglio una penaltouche e vanno a segnare di forza con Russo, quando non sono passati neppure due minuti. Sembra l’inizio di un calvario e invece i friulani reagiscono alla grande, dimostrandosi competitivi in tutte le fasi: mischia chiusa, touche e punti d’incontro.

Nel fango ghiacciato del “Gerli” , però, si fatica perfino a stare in piedi e la trasmissione dell’ovale non è per nulla agevole. Di conseguenza i trequarti bianconeri, sebbene riforniti di tanti palloni, faticano ad esprimersi. Sono gli avanti, guidati da un Macor superlativo e dai soliti Tiziano Picchietti e Properzi Curti, a togliere le castagne dal fuoco, prima con Del Tin che schiaccia in meta, dopo che il suo pacchetto ha reso ai veneti pan per focaccia, impostando a sua volta una penaltouche vincente (punizione a favore ottenuta dopo un intercetto e successiva fuga di Marconato nella metà campo avversaria).

Poi con capitan Picchietti, che finalizza in mezzo ai pali una raffica di percussioni dando a Tarantola una comoda opportunità per trasformare. Nel frattempo gli uomini di Zanella sono rimasti in dieci per il “giallo” al loro numero 8, Mozzato. La prima frazione si chiude, dopo ben 9, inspiegabili minuti di recupero con il Valpolicella in attacco e con una serie di mischie chiuse e di ripetuti crolli, che alla fine portano l’arbitro a concedere la meta tecnica contro l’Udine.

La ripresa si trasforma in una guerra di trincea, nervosa e zeppa di falli da entrambe le parti. Valpolicella resta in 13 per buona parte del secondo tempo, ma il risultato non si schioda più fino al 33′, quando l’ennesimo drive da touche proietta Properzi Curti nell’area avversaria. Tarantola trasforma.

Il finale, sotto le luci artificiali, è al cardiopalma. Valpolicella, quando siamo già abbondantemente in tempi di recupero, ottiene un piazzato e va a giocare una touche a 5 metri dalla meta friulana. Macor però ruba palla proprio nella rimessa laterale e il pallone viene calciato fuori. Dovrebbe arrivare il triplice fischio finale ed invece si scatena una rissa che coinvolge le due squadre intere.

Dopo un conciliabolo con i giudici di linea, l’arbitro Bonatto di Rovigo estrae due cartellini rossi (al bianconero Raffaele Picchietti e al veneto Vidali) e fa riprendere, inspiegabilmente, il gioco dando una punizione a favore degli ospiti. Che però sugli sviluppi di un’altra interminabile azione commettono “in avanti”, dando allo stesso Bonatto l’opportunità di sancire finalmente la fine della contesa.

Il commento

Complimenti ai ragazzi – è il commento del coach bianconero Andrea Sgorlon – che hanno messo in campo coraggio e determinazione ed inoltre hanno saputo adattarsi in corsa a delle condizioni che non ci aspettavamo, quelle del terreno di gioco molto pesante che non ci hanno consentito di sviluppare il piano di gioco inizialmente previsto”.

contenuto bloccato
per visualizzarlo è necessario accettare i cookies

Per l’Ufficio Stampa: Piergiorgio Grizzo

, ,
Il neozelandese Robbie Flynn
A Udine arriva il Valpolicella, terza forza del torneo
Under 16
La bella impresa dell’Under 16 Élite contro il Rovigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servi offerti e migliorare l'esperienza di navigazione; consulta la nostra informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi