Domenica con il Brescia, ultima partita in casa della stagione, ci sono tutte le condizioni per assistere ad una bella partita. Rientrano Di Pietro e Friggeri. Nicola Lo Schiavo darà l’addio al rugby giocato. In tribuna tutte le altre squadre del club per la grande festa di fine stagione.

È la domenica della grande festa di famiglia per la Rugby Udine Union FVG. L’ultima partita in casa della prima squadra, impegnata nella Fase Promozione del campionato di serie A, sarà l’occasione per un rendes vouz, che coinvolgerà tutte le formazioni bianconere dal mini-rugby ad, appunto, il First XV, con il relativo seguito di genitori, amici, sostenitori.

La giornata allo stadio “Otello Gerli” inizierà con la partita dell’Under 16 Elite (ore 10 contro Verona), a seguire l’Under 18 (ore 11 contro Valpollicella). La squadra cadetta, che milita in serie C, giocherà in anticipo, alle 12.30 a Montebelluna per poter rientrare in tempo per la festa. E ovviamente saranno presenti anche gli Under 14 e i “cuccioli” del mini-rugby. Tra le 12.30 e le 13.30 ci sarà una dimostrazione di micro-rugby aperto a bambini e genitori, proposto dalla Cooperativa Sociale Tilda, guidata dall’ex rugbysta, Riccardo Cittaro. Un rappresentante del main sponsor Credit Agricole – FriulAdria premierà il Man of the match dell’incontro di serie A (ore 15.30).

La Union, in questa ultima sfida sul rettangolo di casa, ospiterà il Brescia, che già si impose sui bianconeri all’andata. “Ci teniamo a chiudere in bellezza – è il commento dell’head coach Andrea Muraro – questa Fase Promozione è stata molto dura. Lungo il cammino abbiamo perso per infortunio diversi giocatori, ma, nonostante tutto, l’entusiasmo c’è sempre e il gruppo è molto unito”. Sono di nuovo disponibili Amedeo Di Pietro e Federico Friggeri, quest’ultimo rientrante dalla squalifica, mentre sarà in forse fino all’ultimo, Riccardo Robuschi, influenzato. Ci sarà poi la passerella d’onore per il trequarti Nicola Lo Schiavo, che lascerà il rugby giocato. “Brescia è una squadra molto muscolare – continua Muraro – ma ama anche muovere la palla da ogni posizione del campo. Insomma, ci sono tutte le condizioni per poter assistere ad una bella partita”.

Per l’Ufficio Stampa: Piergiorgio Grizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; consulta la nostra informativa