Congedo amaro per la Rugby Udine FVG davanti al proprio pubblico

Congedo amaro della Rugby Udine FVG davanti al proprio pubblico. La Tarvisium supera i bianconeri in extremis (15 a 23) al termine di un match sempre in equilibrio.

Enrico Macor

Un congedo amaro per la Rugby Udine FVG dal proprio pubblico nella penultima giornata della serie A. I bianconeri vengono superati dalla Ruggers Tarvisium in extremis al termine di un match sempre in equilibrio. Tanta indisciplina e qualche errore di troppo (oltre ad una direzione di gara non sempre intellegibile) hanno concorso ad un risultato negativo, nonostante l’impegno di tutti i bianconeri in campo.

La cronaca

Pronti, via e primo errore marchiano dei friulani, che costa una meta di intercetto. Esce quasi subito il seconda linea inglese Gray, colpito duro ad uno zigomo. Tarvisium allunga pochi minuti dopo con un piazzato, ma Udine c’è e replica al 16esimo con un drive del pacchetto di mischia da touche, che porta Bagolin a schiacciare nell’area avversaria.

Poi è Tarantola che porta in vantaggio i friulani centrando i pali su punizione. Il primo tempo si chiude con Tarvisium davanti grazie ad un altro piazzato (10 a 11). La ripresa si apre con Udine in attacco, che va a marcare con una bella intuizione di Gerussi, che trova il corridoio giusto ed entra come una lama nella difesa trevigiana. Poi sale in cattedra la Tarvisium, complice anche una valanga di calci piazzati contro i bianconeri. I trevigiani segnano, prima entrando in spinta con la mischia, e poi, dopo oltre dieci minuti di recupero, (con Udine costretto a finire la partita con mischie no contest) vanno ancora in meta al termine di una serie di percussioni chiudendo sul punteggio di 15 a 23.

contenuto bloccato
per visualizzarlo è necessario accettare i cookies

Per l’Ufficio Stampa: Piergiorgio Grizzo

, ,
bandiera della Scozia
Mattia Ferrarin protagonista tra gli azzurrini vittoriosi in Scozia
Under 14
Un’altra prova convincente per i nostri “Lemuri” dell’Under 14

1 Commento. Nuovo commento

Si può perdere, ma l’orgoglio rimane.
Congratulazioni per la straordinaria stagione!

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servi offerti e migliorare l'esperienza di navigazione; consulta la nostra informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi