Esordio da brividi per entrambe le formazioni bianconere

Al via domenica primo ottobre i campionati di serie A e di C1. Impegni difficili attendono entrambe le formazioni bianconere. La prima squadra sarà di scena sul campo del Petrarca Padova, la cadetta affronta in casa il derby regionale con il Venjulia Trieste, la favorita per la vittoria nel girone.

Inizia domenica primo ottobre il campionato di serie A, che vedrà la Rugby Udine ai nastri di partenza per la quattordicesima stagione consecutiva. La squadra allenata dalla coppia neozelandese Mike Dwyer – Robbie Flynn affronta un esordio per niente facile sul rettangolo della Guizza (ore 15.30), quartier generale del Petrarca Padova. Lo storico club patavino (12 scudetti in bacheca) schiera infatti, oltre alla formazione d’Eccellenza, anche la squadra cadetta in serie A, naturale bacino di pescaggio per la prima e, di conseguenza, ricchissima di talento e potenziale.

Enrico Tarantola

“Dal canto suo Udine non si presenta al vernissage nelle migliori condizioni possibili per una serie di problemi contingenti, che saranno risolti nelle prossime settimane. Il primo è quello legato alla mancanza di prime linee. L’inatteso “taglio” del gallese Jones, arrivato a Udine già infortunato, ha messo subito in difficoltà lo staff. A questa “tegola” si sono aggiunte le condizioni fisiche di Kenny Copetti, non al cento per cento per un problema all’anca. C’è poi un problema burocratico, legato al tesseramento di Flynn come giocatore, che verosimilmente lo costringerà a saltare i primi turni di campionato. Piccoli fastidi in via di risoluzione che tuttavia non preoccupano più di tanto coach Mike Dwyer. “E’ vero – spiega il tecnico Kiwi – non ci presentiamo a questo appuntamento con la rosa al completo, ma ci stiamo allenando bene, il gruppo è unito ed affiatato. Il clima è ottimo sia in campo che fuori”.

“Domenica – continua – cercheremo di fare un rugby di movimento, spostando la palla il più possibile ed evitando le fasi statiche.

Sereno anche il diesse petrarchino, Corrado Covi: “La nostra cadetta (allenata da Rocco Salvan e Giovanni Maistri ndr) è una squadra giovanissima, che l’anno scorso si è meritata la promozione in serie A e che in questa stagione è attrezzata per ben figurare. Servirà per preparare i nostri ragazzi al salto in Eccellenza e per consentire a qualche giocatore della prima squadra, magari reduce da un infortunio, di mettere minuti nelle gambe”.

“I friulani che giocano con noi? Rizzi e Scarsini saranno sicuramente aggregati al First XV. Borean, che durante la preparazione ha sofferto per qualche acciacco fisico, potrebbe essere dirottato in serie A, ma i tecnici lo valuteranno all’ultimo”.

Sempre domenica primo ottobre inizia anche il campionato di C1. La cadetta della Union Udine, allenata da Matteo Pevere e Damian Montorfano, ospiterà al Rugby Stadium il Venjulia Trieste, formazione indicata dagli addetti ai lavori come la principale candidata al salto di categoria. Un altro esordio impegnativo, quindi, per gli atleti bianconeri. Calcio d’inizio alle 15.30.

Per l’Ufficio Stampa: Piergiorgio Grizzo

,
Il Torneo del Caimano a Casale sul Sile del 24 settembre 2017
Buona la prima per la Rugby Udine Union FVG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; consulta la nostra informativa